153

TAM

Teatro degli arcimboldi

VIETATO L'INGRESSO

DEDAR

FLOS

GIORGETTI-BATTAGLIA

IMPRESA PIZZETTI

LAUFEN

MATTEO BRIONI

OLIVARI

PICTALAB

criṡàlide s. f. [dal lat. chrysal(l)is -ĭdis, gr. χρυσαλλίς -ίδος, der. di χρυσός «oro»,]. – In zoologia, stadio ninfale delle farfalle che si presenta protetta (evoica) da un involucro costruito dalla larva prima della metamorfosi, formato di seta o di un impasto di seta e materiali diversi.

Premessa. Un camerino teatrale: abbiamo inteso questo progetto come lo sviluppo di un tema dal punto di vista del progettista degli spazi. Abbiamo cercato di trasmettere una suggestione utilizzando gli strumenti del progetto: la metamorfosi dell’artista nel passaggio dalla vita reale a quella del palcoscenico, l’analogia come strumento che traduce in termini spaziali la metamorfosi, la trasformazione dello spazio forzando le regole della percezione visiva.

 

renderin2.jpg

L’intento è quello della costruzione di una CRISALIDE. Un manufatto rivestito interamente dalla terra cruda di Matteo Brioni ricrea il bozzolo all'interno del quale si confrontano la natura morbida e rassicurante delle finiture e dei tessuti di Dedar, e quella algida dei prismi a specchio (realizzati da Giorgetti Battaglia). L'illusione ottica di un orizzonte fittizio, creato dall'impercettibile cambio di superficie ad altezza occhi, completa il dialogo tra la luce naturale del lucernario che lambisce il pannello decorato da Pictalab e quella artificiale fornita dall'essenzialità dei corpi illuminanti di Flos.


FUNZIONI. Abbiamo cercato di convertire in punti di forza quello che potrebbe apparire un limite. Di conseguenza le due postazioni trucco sono diventate armadi a specchio che, oltre alla funzionalità di guardare la propria immagine riflessa, offrono prospettive allargate del piccolo ambiente. Una volta aperta l'anta a tutta altezza si scopre un mondo del tutto diverso di materiali e superfici più calde illuminate dalle lampadine della specchiera.